Come e dove donare PDF Stampa E-mail

Il sangue umano non è, purtroppo, riproducibile, ed è per questo motivo che fu fondata nel lontano 1927, l'Associazione Volontari Italiani del Sangue.

Di sangue c'è n'è sempre più bisogno e la persona che intendesse fare la donazione di sangue, non deve far altro che presentarsi digiuno presso i centri di raccolta sangue degli ospedali di Amelia, Orvieto, Narni e Terni agli orari indicati di seguito.

OSPEDALE DI AMELIA: nei giorni di martedì, giovedì e sabato dalle ore 07,00 alle ore 09,00.

OSPEDALE DI NARNI: nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 07,00 alle ore 08,30.

OSPEDALE DI ORVIETO: dal lunedì al sabato dalle ore 08,00 alle ore 09,30.

OSPEDALE DI TERNI: dal lunedì al sabato dalle ore 07,00 alle ore 10,00.

Per diventare donatore occorre essere:

  • in buona salute

  • avere compiuto i 18 anni

  • non aver superato i 65 anni

  • pesare almeno 55 kg

  • non aver sofferto di malattie importanti come affezioni cardiovascolari, ulcera gastroduodenale, ecc.

La prima cosa a cui viene sottoposto un donatore quando si reca in un centro, è un piccolo prelievo di sangue per un emocromo, successivamente, ci si reca dal Dottore del centro, per la valutazione dello stesso e per un colloquio personale in cui il medico vi porrà delle domande sulla vostra condizione di salute attuale. Se il medico riterrà opportuno che voi doniate, vi invierà presso la sala prelievi, in caso contrario vi dirà di ritornare tra un po di tempo.

Se è la prima volta che si dona, il medico potrà farvi fare ulteriori accertamenti tipo l'elettrocardiogramma, una radiografia al torace, ecc.

Fra una donazione e l'altra devono intercorrere almeno 90 giorni (3 mesi) per gli uomini e 180 (6 mesi) per le donne.
Al lavoratore dipendente, in occasione della donazione di sangue, è riconosciuto un giorno di astensione dal lavoro regolarmente retribuito secondo la legge nr. 219 del 21 ottobre 2005.
Ciascun prelievo viene effettuato sempre con materiale sterile e monouso; la donazione di sangue non comporta quindi alcun rischio sanitario per il donatore.
E' importante dire al personale preposto a quale Avis si è iscritti (se si è iscritti ad una Avis).

Legge sulla Donazione del sangue

 

Comune di Giove

Comune di Giove

Comune di Penna in Teverina

Penna in teverina